Risposta virtuale a scoppio ritardato a una domanda alla quale così su due piedi ho risposto in un modo che mi è poi apparso non soddisfacente

Più che il trionfo dell’egoismo sulla famiglia, vedo un travaglio collettivo da cui sta per nascere un nuovo modo di concepire la famiglia, fondato sulla inviolabile sacralità della libertà individuale. Siamo sull’orlo di una nuova era, ma il salto per entrarci ci spaventa così tanto che restiamo immobili.
 
P.S.
Che il travaglio sia davvero collettivo lo dimostra mia nonna… persino lei è perplessa… una volta mi dice “Allora quando ti sposi?”. La volta dopo mi dice: “Va là, non ti sposare… da fare?”.

#Bologna #Muri

image

L’invenzione più importante della storia della letteratura mondiale

Il primo impulso è stato “No, io mi rifiuto di scrivere andando a capo… son cose che facevano stronzi tipo Carducci, su cui ho fatto scena muta alla maturità”, poi nel giro di poche ore ho cambiato idea, perché mi sono accorto del portentoso potere dell’andare a capo: ANDANDO A CAPO PUOI SEPARARE DUE FRASI TENENDOLE UNITE. In nessun altro modo è possibile farlo. È l’invenzione più importante della storia della letteratura mondiale, l’a capo #libropoeticoincorso

Gradevoli cagate

Causa frequenti spostamenti in macchina mi sono fatto una certa cultura su quelle gradevoli cagate che sono le hits dell’estate. Quella che mi prende meglio è questa…