È possibile?

Oggi è stato il giorno della sinossi per la quarta di copertina. Si avvicina il giorno in cui sarà disponibile in tutte le librerie, sia quelle on-line sia quelle on-marciapied
#LeSorelleKagacazov #MetterSuFamigliaOPerdersiPerIlMondo

le-sorelle-kagacazov-sinossi

Ebook EpubEbook Mobi

Son mica tanti

Prima, mentre ascoltavo “The Endless River” su Spotify, alla terza interruzione per uno spot sul nuovo album di Marco Mengoni, ho pensato ai 9,99 euro al mese che ti chiede Spotify per lasciarti sentire quel che vuoi senza pubblicità, e mi son detto «Son mica tanti, 9,99 euro al mese».

Subito

Eh, ma io devo uscire subito, devo andare a fare il mio dovere contro l’Euro, sono molto in ritardo, il banchetto per la raccolta firme a Bologna cominciava alle 15, avrei voluto essere il primo, a firmare, cazzo… dài, vacci anche tu, a firmare, qua bisogna cambiare tutto, e l’Euro è la pietra angolare, quella che bisogna togliere per far crollare l’edificio creando così lo spazio per costruirne un altro, il banchetto a te più vicino puoi cercarlo da qui.

Stordito

Grazie a un capitolo di “La nuova società a costo marginale zero”, di Rifkin, ho finalmente capito com’è la storia delle stampanti 3D. È una storia pazzesca, che cambierà completamente il mondo. Sono stordito. Praticamente è così: nel giro di una ventina d’anni quasi tutti gli oggetti potranno essere “stampati” da stampanti 3D, incluse le automobili e le case. E il costo sarà vicino allo zero. Zero spese per brevetti e progettazione: i software che servono per guidare le stampanti 3D sono open source. Zero spese di manodopera: tipo un giorno di lavoro di un operaio specializzato per supervisionare la stampa di una casa. Zero spese di energia per alimentare le stampanti 3D: grazie a sistemi integrati di energie rinnovabili che, una volta ammortizzato l’investimento iniziale, garantiscono energia gratis. Zero spese di manutenzione: LE STAMPANTI 3D SONO IN GRADO DI STAMPARE DA SOLE I PEZZI DI RICAMBIO DI CUI HANNO BISOGNO. ESISTONO STAMPANTI 3D CHE SONO ADDIRITTURA IN GRADO DI DUPLICARE COMPLETAMENTE SE STESSE. L’unico costo ineliminabile sono i materiali che vanno messi nella stampante 3D: al momento plastica o metallo, MA SI POSSONO USARE ANCHE MATERIALI DI SCARTO O POCO COSTOSI. NEL 2011 È STATA COSTRUITA UNA STAMPANTE 3D CHE CI METTI DENTRO SABBIA E STAMPA OGGETTI IN VETRO. È COME DIRE CHE RECUPERANDO MATERIE PRIME DAL MARE DI RIFIUTI CHE CI ASSALE POTREMO COSTRUIRE LE COSE DI CUI ABBIAMO BISOGNO GRAZIE A MACCHINE IL CUI FUNZIONAMENTO SARA’ GRATUITO. HAI CAPITO CAPITALISMO DI MERDA CHE SEI TUTTO TRONFIO PERCHE’ SEMBRA CHE NIENTE E NESSUNO POTRA’ MAI FERMARTI? STAVOLTA MUORI DAVVERO, IL FUTURO È TUTTO GRATIS PER TUTTI. Certo, se a sconfiggerti fosse stato il Subcomandante Marcos, sarebbe stato molto più poetico, ma non ci formalizziamo, va bene anche così, l’importante è che tu perda e che noi vinciamo.

Si posson fare magie, con le parole

dichiarazione

Domani al Duse c’è Debora Natoli

Duse 9 dicembre 2014

Clic

Incorreggibile

le-sorelle-kagacazov-metter-su-famiglia-o-perdersi-per-il-mondo-bozze

Finita la correzione delle bozze dell’edizione in formato libro. Tre refusi son riuscito a correggerli, io invece sono incorreggibile: in 3 o 4 punti ho ceduto alla tentazione di RISCRIVERE. Mi son tornati in mente i grugni bonari di Guido Leotta quando nelle seconde bozze di “Per favore non chiamatelo amore” vide intere parti completamente riscritte.

La storia umana

Ci sono state trasformazioni nell’economia, nell’architettura, nell’arte, in ogni cosa, persino nella natura, ma la storia umana non è ancora cominciata: nel rapportarci gli uni con gli altri siamo rimasti fermi all’età delle caverne.

Bastone rovente

«Mamma, ma ti rendi conto che c’ho una telecamera sul luogo di lavoro? Si può sapere cosa devono fare perché tu smetta di votarli? Devono infilarmi un bastone rovente su per il culo?» (sentita poco fa in autobus) #jobsact

Non è stato facile

«A poco più di settant’anni dalla morte, Fernando Pessoa è diventato il poeta universalmente conosciuto. Eppure, il cammino verso la definitiva consacrazione non è stato facile, soprattutto perché il suo discorso poetico si presenta di non facile lettura, PER IL TURBAMENTO INTERIORE CHE INDUCONO I SUOI VERSI».