Come mai?

I fautori della monogamia, che si danno arie di superiorità morale rispetto a chi la nega, quando li incalzi con un po’ di domande ti dicono “Ma sì, devi fare quel che vuoi, ma senza dire niente”. Mi chiedevo: alla luce della loro moralità superiore, come definirebbero il costringere una persona allo status di amante segreto? Non equivale a trattarla come un oggetto? Essendo loro così superiori, come mai poi cadono in simili bassezze?