Posts for Tag : amazon.it

Di nuovo in quota

Su e giù per le colline di Amazon

amazon, 15-6-13

Nuova impresa del piccolo scalatore: posizione n. 3832 nella classifica libri di amazon.it. Io ho provato a dirglielo, è tempo di farsi tradurre in qualche lingua pesa, tipo il russo o il sanscrito, sfidare l’Himalaya, il Kilimangiaro, ma lui niente, testardo come un mulo, continua a fare su e giù sulle colline di Amazon, sale fino a cento metri dalla vetta, poi scende, poi risale fino a cento metri dalla vetta, poi riscende, o si è innamorato di una mula che vive in una grotta, lì a cento metri dalle cime di Amazon, o è impazzito. La pagina dove puoi scoprire di più su di lui e sulle sue imprese da esaurito è questa.

Quattromilaquattrocentoquarantasette

Per favore non chiamatelo “Per favore non chiamatelo amore”, ma “il piccolo scalatore”: ha di nuovo eroicamente risalito la classifica di amazon.it. Dalla posizione 150.000 alla posizione 4.447. Dev’essere la terza o la quarta volta che si esibisce in un simile exploit. Congratulazioni a lui e grazie a voi, lettori. Ecco lo screenshot di stamattina:

Nuovo record: “Per favore non chiamatelo amore” è in questo momento nella posizione n. 4.923 della classifica di amazon.it



Evidentemente una piccola folla di lettori e di lettrici ha acquistato il libro stanotte. Non trovo altre spiegazioni: fino a ieri era in posizione 50.000. Grazie, complici sconosciuti, prima o poi offrirò da bere a tutti voi.

Che faccio? Mi licenzio o è un po’ prestino?

P.S.
La posizione in classifica si vede da qui

150 mila posizioni scalate in un mese nella classifica di amazon.it

Nella classifica di vendita di amazon.it, in meno di un mese, “Per favore non chiamatelo amore” ha scalato 150 mila posizioni. Dalla posizione 200 mila alla posizione 50 mila. Non me lo so spiegare. Probabilmente, senza che io me ne accorgessi, il vecchietto cagone è uscito dal romanzo e ha fatto outing al TG5.

“Per favore non chiamatelo amore” su amazon.it

La pagina dove puoi scoprire di più di “Per favore non chiamatelo amore”

http://www.andreavelluto.com/?p=3174