Posts for Tag : anaro-asilo

Sabina Spielrein ha avuto un’esperienza di vita piuttosto singolare

Sabina Spielrein (1885-1942), russa, di origini ebraiche, nel 1904 viene ricoverata in un ospedale psichiatrico vicino a Zurigo per una grave forma di isteria. Il medico a cui viene affidata è Jung, che con lei mette per la prima volta alla prova il metodo del suo maestro, Freud.

Sabine guarisce e si innamora di Jung (transfert). Jung si innamora di Sabine (controtransfert). Vedendo quanto Sabine ha mandato fuori di melone Jung, Freud sviluppa il concetto di controtransfert.

Appassionatasi alla psicanalisi, Sabine si iscrive a medicina e diventa una delle prime donne a esercitare la professione di psicanalista. Nel 1923 ritorna nella Russia di Lenin e a Mosca fonda un anarco-asilo, l’Asilo Bianco, dove i bambini vengono lasciati completamente liberi.

Insomma, nella sua biografia ci sono spunti più che sufficienti per trarne un bellissimo film. E infatti Roberto Faenza l’ha fatto: “Prendimi l’anima” (2002). Ecco alcune scene: