Posts for Tag : Ciuffolo

Svegliarsi una mattina su una spiaggia sconosciuta di fianco a un cane che russa

Non so se avete presente cosa significa svegliarsi una mattina su una spiaggia sconosciuta di fianco a un cane che russa, più o meno è come svegliarsi nel letto dove hai dormito con la donna che più o meno ami, la prima cosa da fare è spostare quella zampa che ti pesa sul petto, la differenza è che quando il tuo tentativo di sgattaiolare via come un ladro falli­sce il cane non brontola, né ti chiede di preparargli almeno il caffè, prima di andare in bagno, ti dà una bella leccata e si piscia assieme, allegramente, era uno di quei cani grossi grossi, con le orecchie grandi grandi, non l’avevo mai visto prima, Milano, Sara, il conflitto tra me e Milano, la coalizione di Milano e di Sara contro di me, gliel’ho vomitata addosso tutta la mia disperazione, e Ciuffolo, così lo avevo bat­tezzato, mi ha lasciato sfogare senza interrompermi, e appena mi sono calmato mi è saltato addosso desi­deroso di giocare, e mi ha dato un’altra leccata, così si fa, una bella leccata e via, amici per sempre, la prossima volta che vado a ballare ci provo, te lo giu­ro Ciuffolo.

(Per favore non chiamatelo amore, incipit)