Posts for Tag : Essere John Malkovich

Charlie Kaufman è un genio

Charlie Kaufman, l’autore del soggetto di “Essere John Malkovich” (1999), è indubbiamente un genio. La storia è questa: un burattinaio senza una lira, sposato con una strana donna ossessionata dalla cura degli animali (in casa hanno un cane, un gatto, uno scimpanzé, un’iguana, un furetto e un pappagallo), trovandosi costretto a cercare un lavoro, finisce a fare l’archivista in una strana azienda, diretta da uno strano tizio che è arrivato a 105 anni perché beve tutti i giorni succo di carota, e un giorno, dietro un mobile, scopre un tunnel che porta a John Malkovich, il famoso attore: precipitando nel tunnel ti ritrovi dentro John Malkovich, vedi coi suoi occhi, vivi quello che lui sta vivendo, poi, dopo 15 minuti, atterri in un fosso vicino a un casello autostradale. Ne nasce un business: 200 dollari per essere John Malkovich per 15 minuti. Ma soprattutto ne nasce una commedia surreale e raffinata che gioca abilmente sulla natura assurda e insostenibilmente fragile dei sentimenti umani. Il burattinaio si innamora di una collega. La collega ama la moglie del burattinaio, ma solo quando è dentro John Malkovich. Il burattinaio cerca di nascondersi dentro John Malkovich per poter amare la collega. E avanti così, in un divertente crescendo di follia che suona terribilmente umano. Nota: uno dei produttori del film è Michael Stipe, cantante dei R.E.M. Qui sopra il trailer.