Posts for Tag : Laterza

Stramaleddettamente benedetta brezza in un mondo che è afa opprimente

La storia del mondo è fatta di continue e straordinarie rivoluzioni culturali che vengono vissute e interiorizzate soltanto da piccole minoranze accusate di essere utopiche e fuori dal tempo. In realtà fuori dal tempo lo sono tutti gli altri, che vanno “avanti” come se niente fosse, trovandosi sempre più indietro. E continuano a esserlo per decenni, inventando ogni genere di scuse per schivare ogni terremoto culturale che li costringerebbe a mettersi in discussione. Fino a diventare figure completamente irreali, ancorate contro ogni evidenza a cose che non esistono più.

Leggendo oggi un libro come “Le voci degli hippies”, del 1968, te ne rendi conto immediatamente: la maggior parte delle trasformazioni iniziate allora restano incompiute. Allora come oggi, chi alza la testa per affermare la sua libertà e i suoi diritti, va a sbattere contro un establishment a tal punto ottuso inetto e disperato da non avere neanche la capacità di formulare una risposta diversa dalla più brutale repressione.

Ecco allora che, a distanza di quasi cinquant’anni, le voci di personaggi come Allen Ginsberg, Lenny Bruce, Gary Snyder e Timothy Leary continuano a essere stramaleddettamente benedetta brezza in un mondo che è afa opprimente.

Per fortuna ci sono i libri, altrimenti bisognerebbe ogni volta ricominciare da capo, in assenza di riferimenti.

“Le voci degli hippies”, a cura di Jerry Hopkins, è stato pubblicato da Laterza nel 1968. L’ultima ristampa è del 2008:

Le voci degli hippies
Jerry Hopkins (a cura di)
ristampa anastatica
Edizione: 2008
Collana: Tempi Nuovi
ISBN: 9788842086758
pp: 332
Prezzo: 10,00 Euro